giovedì 21 marzo 2013

GIORNATA DEL DRAGO





Voglio segnalare un'iniziativa interessante e divertente: la giornata dal drago!

Come partecipare alla giornata del drago?
È tutto spiegato qui, ed è molto semplice: è sufficiente comporre un testo, o fare un disegno, o scattare una foto, o qualsiasi cosa la fantasia suggerisca che abbia a che fare con i draghi. Dopodiché pubblicare tale contenuto sul proprio blog il 23 aprile e inserire il collegamento al blog dedicato alla giornata del drago.





E ora un po' di storia!
 
Il 23 aprile si festeggia San Giorgio.
Woodcut of St George Slaying the Dragon
from the Life of Saint George – 1515, Alexander Barclay

San Giorgio era un ufficiale dell'esercito romano sotto Diocleziano. Morì il 23 aprile 303 e si meritò di diventare uno dei santi più venerati della tradizione cattolica fin da pochi anni dopo la sua morte: già sotto l'impero di Costantino (306-337) gli fu dedicata una chiesa.
Nel 1098 nel corso dell'assedio di Antiochia San Giorgio apparve all'esercito francese, rincuorando i soldati.
Gli inglesi nel 1190 adottarono la croce di San Giorgio come stendardo per le navi in partenza per le crociate.
Fin dagli inizi del XV secolo in Inghilterra il 23 aprile si celebra la giornata di San Giorgio.
Nel corso della guerra dei cent'anni (1337-1453) si riporta che il grido di battaglia degli inglesi fosse un'invocazione a San Giorgio.
Ad Aragona, nel 1371, venne fondato l'Ordine di San Giorgio, un ordine cavalleresco.
Nel 1769, la zarina Caterina II di Russia fondò l'Ordine Imperiale di San Giorgio, il primo ordina militare in Russia a riconoscere diversi gradi.

Ci sono numerose varianti della leggenda che vede San Giorgio uccidere un temibile drago, ma l'avventura di questo coraggioso eroe ha infiammato per secoli l'immaginazione di pittori e scultori.

Ora, come mi è stato fatto notare: non ci sarebbe nessun San Giorgio, senza drago. Quindi è solo giusto che il 23 aprile, insieme al santo, venga celebrato anche il povero, bistrattato drago!


1 commento:

  1. Ogni eroe ha bisogno di un drago per trionfare e i santi non fanno eccezioni!

    RispondiElimina